Milano in epoca romana

sebbene ci sarebbe piaciuto partire dai resti dei primitivi abitanti dell'attuale area di Milano quali i golasecca e le tribù celtiche che hanno fondato la Nostra Città intorno al 660 a.C. e dei quali vi invitiamo a prender visione presso il museo archeologico in c.so Magenta, questa rassegna parte da quanto Milano conserva del periodo in cui fu imponente Capitale dell'Impero d'Occidente e per stessa ammissione dei narratori dell'epoca "non aveva nulla da invidiare all'urbe". Era l'epoca di Massimiano e del Nostro Padre Ambrogio che dopo l'editto di Milano di Costanino impose la libertà di culto Cattolico.

V - XI SEC

In questa sezione abbiamo raccolto le immagini di quanto Milano conservi dell'epoca barbarica con l'occupazione dei visigoti prima, degli unni di attila poi e degli ostrogoti, fino al rifiorire al termine dell'epoca bizantina coi Longobardi nel periodo della regina Teodolinda quando Milano divenne il più importante ducato Longobardo per poi esser conquistata dai franchi di Carlo Magno che successivamente benvoluti dai Milanesi guidarono Milano a distruggere pavia che era divenuta nuova capitale dei longobardi.

 

Dal Comune al periodo Visconti e Sforza

Dopo l'epoca di Ariberto da Intimiano e la prima proclamazione del comune del popolo di Milano nel 1042, in questa sezione riportiamo le immagini delle tante testimonianze che rimangono a Milano dei tempi più gloriosi della Città che dopo aver guidato la Lega Lombarda nella Battaglia di Legnano del 29 maggio 1176 per la liberazione dal barbarossa, ha visto l'avvento della famiglia che di più ha lasciato impresso il nome di Milano per il territorio italiano, i Visconti. Per discendenza naturale riportiamo quanto si conserva della successiva epoca della Famiglia Sforza che ha rafforzato la figura dominante del rinascimento italiano che rappresentava già Milano.

I confini di Milano in epoca Visconti e Sforza

In questa sezione riportiamo le immagini che testimoniano la presenza di Visconti e Sforza nei comuni che ne costituivano i confini del territorio di loro appartenenza oltre alcune immagini delle ricostruzioni storiche di alcuni eventi e battaglie correlate.

L'epoca spagnola

Sebbene quello spagnolo fu un periodo di grande sofferenza per Milano, in quest'epoca ci furono due imponenti figure che seppero salvaguardare la città e i suoi cittadini grazie al loro ruolo istuzionale all'interno della Chiesa, Carlo e Federico Borromeo.

In questa sezione riportiamo le immagini di quanto Milano conservi dell'epoca e soprattutto di queste due importantissime figure.

savoia e austriaci 1706-1797

A seguito della guerra di successione spagnola che ne indebolì l'autorità in europa, Milano passa agli austrici e di quest'epoca cupa rimangono però importantissime testimonianze architettoniche prima delle quali il Teatro regio Ducale che costruito dal Piermarini sulle ceneri della preesistente chiesa di Santa Maria alla Scala viene ribattezzato Teatro alla Scala.

Periodo Napoleonico 1797-1814

Quando Napoleone scaccia gli austruiaci il popolo Milanese lo accoglie con entusiasmo, entusiasmo che viene ricambiato quando Napoleone incoronato in Duomo come re d'Italia con la corona ferrea dichiara Milano Capitale del Regno d'Italia dopo averla già proclamata Capitale della Repubblica Cisalpina. L'epoca francese della città è ricordata come un periodo di grande splendore in quanto la convivenza con l'espansionistica realtà imperiale fu tutto sommato più che accettabile.

In questa sezione riportiamo le immagini delle opere realizzate in questa epoca e ad oggi parte integrante del patrimonio culturale di Milano.

Epoca dei "tugnitt" 1815-1859

con questo aggettivo i Milanesi definivano gli austrici che governarono la città per l'Impero austro ungarico. Tugnitt era il diminutivo che si usava per definire i soldati di Antonietta regina d'Austria.

In quest'epoca Milano trovò la forza di lasciare un segno indelebile nella storia patria riuscendo con le sole forze del suo Popolo a mettere in fuga un esercito superiore ad esso per armamenti e uomini nelle epiche 5 giornate dal 18 al 22 marzo 1848.

In questa sezione oltre le immagini di quanto Milano conservi di quell'epoca abbiamo inserito delle immagini dei dipinti che ritraggono alcuni momenti di quegl'epici giorni.

Regno d'Italia 1860

Dopo la battaglia di Magenta Milano è libera e si annette al Regno d'Italia. In questa sezione le tante testimonianze fotografiche di come la Città ricordi questa fondamentale tappa della storia della Nostra Nazione.

        Il ventennio

Nel 1919 a Milano Mussolini fonda i Fasci Italiani di Combattimento, il ventennio che ne segue lascia in Città una pluralità di opere ad oggi parte integrante del patrimonio culturale e architettonico Milanese come l'Idroscalo, la Stazione Centrale e l'Arengario di piazza Duomo.

In questa sezione tutte le immagini di ciò che ha lasciato quel periodo alla Nostra Metropoli.

Milano oggi e domani

In questa sezione riportiamo infine le immagini della Milano degli ultimi decenni con tutte le opere e le infinite edificazioni rivolte al futuro ma con un occhio a ciò che la gloriosa storia della Nostra città ancora conserva nel suo Cuore.

Num Sem Milan           www.wearemilano.net            © 2014                 info.wearemilano@gmail.com